Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Seminario di formazione europea

Come far fronte alle minacce e alle tragedie della guerra ai confini dell’Europa? Questo il tema del primo appuntamento del XXIX ciclo di seminari organizzato dalla Consulta regionale europea, in programma giovedì 23 aprile a Bardonecchia (To).
“L’Europa deve avere la forza di reagire ai focolai di guerra che la circondano e all’emergenza profughi in modo univoco e compatto - ha dichiarato Daniela Ruffino, presidente della Consulta - immaginando uno scenario di pacificazione, attraverso la diffusione della cultura della libertà e della democrazia, collanti principali dell’Unione Europea”.
Nella situazione di attuale instabilità ai confini dell’Ue, emergono sempre nuovi conflitti, terrorismo e crisi economiche che minacciano la pace e lo sviluppo non solo dei territori e dei popoli coinvolti ma anche dei Paesi europei, colpendo i valori (come democrazia e pluralismo) e le esigenze concrete su cui le comunità si fondano.
Nel corso dei dibattiti, i relatori, Giampiero Bordino (Centro Einstein di Studi internazionali), Lucio Levi (Università di Torino), Filippo Maria Giordano e Flavio Brugnoli (Centro studi sul federalismo) proporranno ai partecipanti momenti di confronto, in particolare sulla costruzione di un nuovo ordine per l’Europa e sulla prevenzione dei conflitti per poter garantire pace e sicurezza ai cittadini.
Gli incontri, realizzati in collaborazione con il Movimento federalista europeo e il Centro studi sul federalismo, si terranno a Bardonecchia, presso Hotel Rivè, Regione Molino 4, da giovedì 23 fino a domenica 26 aprile.

 

Dichiarazioni

“L’Europa deve avere la forza di reagire ai focolai di guerra che la circondano e all’emergenza profughi in modo univoco e compatto immaginando uno scenario di pacificazione, attraverso la diffusione della cultura della libertà e della democrazia, collanti principali dell’Unione Europea”, ha dichiarato Daniela Ruffino, presidente della Consulta.

Link associati