Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Lavori in Commissione, 26 marzo

Foto del comunicato stampaLa III per l'espressione del parere consultivo sul bilancio

La Commissione, presieduta dal consigliere Raffaele Gallo, ha espresso parere consultivo favorevole, a maggioranza, sulla legge finanziaria 2015 e il bilancio di previsione per l'anno finanziario 2015 e il bilancio pluriennale per gli anni finanziari 2015-2017 in materia d'immigrazione, emigrazione e internazionalizzazione.
I capitoli, illustrati dall'assessore all'Immigrazione Monica Cerutti, prevedono essenzialmente fondi statali ed europei. E, in particolare, circa 18mila euro del Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi (Fei), circa 363mila euro per l'attuazione del progetto Piemonte contro la tratta, circa 2,4 milioni di euro per il Progetto europeo Petrarca per l'educazione civico-linguistica degli immigrati e  - per quanto riguarda l'internazionalizzazione- 850mila euro per attività di filiera e redditi d'impresa. 
Hanno preso la parola, per chiedere chiarimenti, i consiglieri Gian Luca Vignale (FI), Mauro Campo (M5S) e Domenico Rossi (Pd).
ctagliani


In V è proseguito l’esame della riforma dei Parchi


È proseguito in V Commissione (presidente Silvana Accossato) l’esame in merito al disegno di legge sul riordino del sistema di gestione delle aree protette regionali e sulle nuove norme in materia di Sacri Monti.
Il provvedimento modifica la legge regionale n. 19 del 2009, testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità.
Sui 22 articoli del ddl insistono 183 emendamenti, dei quali 36 da parte della Giunta regionale, una trentina da parte del Gruppo M5S e i rimanenti sottoscritti dai consiglieri di Forza Italia.
Nella seduta di giovedì 26 marzo ne sono stati illustrati e votati 14, quattro dei quali recepiti.
Si tratta di quelli - primo firmatario il consigliere Gian Luca Vignale (Fi) - che accanto alla tutela e alla gestione del territorio, prevedono anche la promozione del medesimo.
Con questa proposta di riforma, viene prospettata la creazione degli enti di gestione delle aree protette astigiane e del Po e della Collina torinese, delle aree protette vercellesi e alessandrine, delle aree protette pedemontane e delle Terre d’acqua, del Ticino e del Lago Maggiore, delle aree protette dell’Ossola e della Valle Sesia, del Parco naturale del Monviso.
Il nuovo maxi ente arriverebbe a sommare 62 Comuni: i 30 del Torinese, i 26 del Po alessandrino e vercellese e i 6 del Marcarolo, con un solo consiglio direttivo e un direttore
Si parla dunque di estendere la rappresentatività dei territori e incrementare il numero dei membri locali (da 2 a 4) nei consigli di amministrazione degli enti di gestione, allargando la partecipazione a rappresentanti delle associazioni ambientaliste e agricole.

mbocchio


Parere favorevole sui disegni di legge della finanziaria 2015 e del bilancio in II Commissione

La II Commissione (Pianificazione territoriale e Urbanistica) presieduta dalla consigliera Nadia Conticelli, ha espresso parere favorevole a maggioranza sulla legge finanziaria 2015, sul bilancio di previsione e triennale, relativamente alle materie di competenza.
Per quanto riguarda, in particolare, il Piano paesaggistico, l’assessore Alberto Valmaggia ha sottolineato che nelle prossime settimane sono previste consultazioni con i rappresentanti delle province del Piemonte per valutare le necessità e le richieste utili al completamente del Piano, già avviato nella precedente legislatura, compatibilmente con le risorse disponibili ed eventualmente valutando la possibilità di un incremento.
L’assessore ha specificato, inoltre, che i 35mila euro previsti per l’attuazione di misure per il miglioramento della qualità paesaggistica, sono destinate all’allestimento di numerosi eventi in programma per il “Meeting mondiale degli architetti paesaggistici”, che si terrà a Torino nel 2016. L’evento rappresenta una grande opportunità per l’intero territorio piemontese, soprattutto dal punto di vista turistico e lavorativo. Si è cercato, quindi, di concentrare il maggior numero di fondi disponibili, nell’ottica di un ammodernamento e di un’accoglienza adeguata del Piemonte a una manifestazione di risonanza internazionale.
Nel corso dell’illustrazione è intervenuto il consigliere Davide Bono (M5S), sottolineando la necessità di incrementare le quote previste per la tutela degli ambiti monumentali.
Per le Politiche sociali e della casa l’assessore Augusto Ferrari ha garantito la continuità delle misure di sostegno alla locazione, specificando l’accorpamento, attraverso una delibera integrata, dei fondi per l’edilizia sociale, relativi a affitti, morosità incolpevole e agenzie per la locazione, sottolineando che, alle risorse regionali sono sommati anche i trasferimenti statali.
La novità principale rispetto al 2014 è il cofinanziamento regionale sul fondo affitti, in precedenza costituito esclusivamente da fondi statali.
Ferrari ha inoltre delineato la volontà di operare, in tempi brevi, per la chiusura dei cantieri del progetto “Programma casa”, già avviato nella precedente legislatura.
Particolare riguardo è emerso, infine, per le misure di edilizia a sostegno dei disabili, con un incremento di fondi destinati al superamento delle barriere architettoniche.
Nel corso dell’illustrazione sono intervenuti i consiglieri Davide Bono, Giampaolo Andrissi (M5S) e Marco Grimaldi (Sel), rispettivamente sulle risorse del fondo affitti, su quelle delle Agenzie Territoriali della Casa (Atc) e sulle modalità di accesso alla richiesta di emergenza abitativa.

droselli