Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Berlinguer e lo sguardo degli artisti


Foto del comunicato stampa

Fino a lunedì 26 gennaio la Galleria Belvedere e l’atrio di Palazzo Lascaris ospitano la mostra “Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti. Nel 30° anniversario della morte”, trenta opere inedite di altrettanti artisti contemporanei che celebrano la figura dello storico segretario del Pci.
All’inaugurazione sono intervenuti, coordinati da Davide Gariglio, capogruppo Pd in Consiglio regionale: Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale; Silvia Fregolent, deputato; Piero Fassino, sindaco di Torino, Roberto Speranza, presidente gruppo Pd Camera dei Deputati.
La mostra, ideata da Graziella Falconi, è organizzata dal Gruppo parlamentare del Pd in collaborazione con l’Associazione Enrico Berlinguer e l’Associazione MetaMorfosi. Già esposta a Roma nello scorso mese di giugno, l’esposizione è itinerante tra varie sedi in tutta Italia e ha già toccato, oltre Roma e Torino, Pescara, Napoli e Pesaro.
Gli artisti partecipanti: Gianni Asdrubali, Luigi Boille, Pietro Bortolotti, Ennio Calabria, Vincenzo Caputo, Erio Carnevali, Michele De Luca, Stefano Di Stasio, Fernando Falconi, Andrea Fogli, Flavia Franceschini, Giorgio Galli, Gianfranco Goberti, Mara Guerrini, Alexander Jakhnagiev, Giacomo Lusso, Claudio Marini, Giuseppe Modica, Franco Mulas, Gianfranco Notargiacomo, Anna Ottani, Mirko Pagliacci, Giampaolo Parini, Emilio Patrizio, Salvatore Pupillo, Giuseppe Salvatori, Jimena Sanchez, Carlo Sipsz, Giovanna Sposato, Stella Tundo.
La mostra nasce, nella sua composizione iniziale di dieci opere, nel 2012 in occasione del novantesimo anniversario della nascita di Berlinguer: l'Associazione Berlinguer rivolse a diversi artisti contemporanei un appello affinché il sentimento popolare e le testimonianze di stima e di affetto espressi nei confronti del leader, trovassero una reinterpretazione viva ed originale. A quell'invito ha risposto un primo nucleo di artisti, le cui opere hanno costituito il nucleo iniziale, durante il suo tragitto in varie città d'Italia – a Savona con la Fondazione Centofiori, a Bologna con la Fondazione Duemila – l’esposizione si è arricchita del contributo di vari artisti locali.

La mostra è aperta al pubblico dal 19 al 26 gennaio a Palazzo Lascaris con orario: 10 – 18 dal lunedì al venerdì. Ingresso gratuito.

 

I fatti in breve

  • Inaugurata a Palazzo Lascaris la mostra "Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti. Nel 30° anniversario della morte".
  • L'esposizione è visibile in Galleria Belvedere fino al 26 gennaio.
  • Trenta opere inedite di altrettanti artisti contemporanei.
  • Organizzata dal Gruppo parlamentare del Pd in collaborazione con l’Associazione Enrico Berlinguer e l’Associazione MetaMorfosi.

Dichiarazioni

“A distanza di trent'anni il ricordo di Berlinguer, dei suoi modi gentili e pacati, del suo approccio umano alle cose della politica, del suo rapporto fraterno con il "proprio" popolo, continua ad essere particolarmente vivo. Ha contribuito a costruire un sentire ed un immaginario collettivo nel quale la politica non fosse intesa solo come amministrazione dell'esistente, ma come un progetto decisivo il cui compito fosse quello di garantire a tutti la possibilità di vivere la propria vita in maniera dignitosa”. Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale del Piemonte.

“È stato importante che questa mostra itinerante facesse tappa nella città di Torino, la città operaia ma anche la città del terrorismo. Di Berlinguer mi piace ricordare la sua volontà di superare blocchi del passato, come testimoniato dallo scambio epistolare con monsignor Bettazzi, vescovo di Ivrea”. Davide Gariglio, capogruppo Pd in Consiglio regionale

“Quella di Berlinguer è stata una figura importante per un’intera generazione. Da donna, voglio ricordare quanto Berlinguer investì sulle politiche volte a migliorare la condizione femminile”. Silvia Fregolent, vicecapogruppo Pd alla Camera dei Deputati.

“Berlinguer ha attraversato la storia e ha lasciato un segno che rimane nel tempo. Ha rappresentato un’idea alta della politica, politica intesa come servizio, come dedizione di sé, come capacità di guardare al futuro, leggere i cambiamenti della società e rapportarsi alle nuove spinte”. Piero Fassino, sindaco di Torino.

“Una nuova generazione, che affronta responsabilità di governo in un momento storico molto difficile, deve guardare alle proprie radici. Berlinguer ci ha lasciato una grande lezione sulla democrazia, che riguarda la possibilità quotidiana di saper coltivare un rapporto vero tra istituzioni democratiche e politica. Penso che questa sia la grande sfida oggi”. Roberto Speranza, capogruppo Pd Camera dei Deputati


Link associati

Contatti

0115757463 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0115757319 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su twitter @crpiemonte
Seguici su facebook @crpiemonte