Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Giorno della Memoria


Foto del comunicato stampa

Quattro "sentinelle naziste" accolgono il pubblico sotto la scritta in tedesco "Il lavoro rende liberi", lo scortano lungo percorso che passa davanti all'orchestrina che accoglieva i deportati e lo fanno entrare in una sala dove viene raccontata l'inquietante storie delle madri detenute nei lager. Al termine i "soldati nazisti" conducono il gruppo, con perentori ordini in tedesco, sotto l'insegna del cancello di uscita "La memoria rende liberi". Finalmente il gruppo, sempre silenzioso, di ragazzi, adulti, bambini e anziani può tirare un sospiro di sollievo.
Non siamo ad Auschwitz ovviamente, ma l'atmosfera è comunque inquietante.
Con questa rappresentazione il Consiglio regionale del Piemonte, con il Comitato Resistenza e Costituzione, celebra il 70° anniversario della Liberazione e il Giorno della Memoria.

Martedì 27 gennaio, dalle 10 alle 19, nello scalo dell’ex Stazione ferroviaria di piazza Borgo Dora, l’associazione Liberipensatori Paul Valéry presenta lo spettacolo “La memoria rende liberi”. 

La rappresentazione viene replicata per tutta la giornata ogni trenta minuti. Alle 20 presso la Bocciofila Mossetto (lungo Dora Agrigento 16), un piccolo rinfresco precederà il concerto che l’Orchestra da Tre Soldi presenterà al pubblico alle 21. Info: Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Tel: 349.7808023 / 340.2254582

Intanto proseguono le altre iniziative promosse dal Consiglio regionale per il Giorno della Memoria:

Martedì 27 gennaio,
in collaborazione con Aiace, due proiezioni cinematografiche per le scuole:

- alle 10 al Cinema Romano di Torino, per le scuole medie, film: “Corri ragazzo corri” (titolo originale Lauf Junge lauf), di Pepe Danquart. Con Andrzej Tkacz, Jeanette Hain, Rainer Bock, Itay Tiran. Drammatico, durata 108 min., Germania, Francia, Polonia 2013. Lucky Red, uscita nelle sale prevista per lunedì 26 gennaio 2015. Il film racconta la storia vera di Jurek, un bambino di otto anni che, fuggito dal ghetto di Varsavia, cerca in ogni modo di sopravvivere nascondendosi nella foresta, lavorando come bracciante e fingendo di essere un orfano polacco.

- alle 10 al Cinema Centrale di Torino, per le scuole superiori, film: “L'uomo per bene - Le lettere segrete di Heinrich Himmler” (titolo originale Der Anständige), di Vanessa Lapa. Con Tobias Moretti, Sophie Rois, Antonia Moretti, Lotte Ledl, Florentín Groll, Pauline Knof. Documentario, durata 94 min., Israele, Austria, Germania 2014. Nexo, uscita nelle sale prevista per martedì 27 gennaio 2015. La storia del leader nazista e capo delle SS Heinrich Himmler raccontata attraverso le lettere della sua giovane figlia Gudrun. Scoperte recentemente, le lettere sono state scritte durante le lunghe assenze da casa del padre per questioni legate al partito.
Prosegue fino al 30 gennaio la rassegna di film sulla Deportazione e sull'Internamento organizzata dall'Archivio nazionale cinematografico della Resistenza. Le proiezioni si tengono presso il Museo Diffuso della Resistenza (corso Valdocco 4/A, Torino). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Info: www.ancr.to.it


Venerdì 30 gennaio, ore 16:
“La montagna infernale – Kahla – Turingia 1944 – 1945” di Francesco e Valter Merazzi, Maura Sala e Antonio Vanzulli, 2013, 30 minuti. Presso la città di Kahla fu in funzione un complesso di lager finalizzato a fornire manodopera coatta per produrre nelle gallerie sotterranee del monte Walpertsberg gli aerei Messerschmitt Me262. I lavoratori stranieri furono trattati dai tedeschi in modo particolarmente feroce, in primo luogo gli italiani. Nell'agosto 1944 vi furono trasferiti centinaia di Internati militari. Nel film, attraverso il racconto di cinque protagonisti, si rievoca la loro terribile storia.

Venerdì 30 gennaio, ore 17: “24 e 1” di Thomas Radigk, 2013, 90 minuti. Nell'ambito di un progetto europeo di ricerca il giornalista tedesco Radigk ha l'occasione di incontrare alcuni ex Internati militari e nasce l’idea di raccontare la Storia attraverso le loro storie. Ventiquattro interviste video diventano un film che è un viaggio nella memoria dei testimoni e, al contempo, un atto di rispetto e di riconoscimento dei sacrifici e del coraggio di uomini che non furono solo vittime, ma anche protagonisti determinati di scelte difficilissime.

fcalosso

 

I fatti in breve

  • Nel 70° anniversario della Liberazione il Consiglio regionale del Piemonte, attraverso il Comitato regionale Resistenza e Costituzione, promuove diverse iniziative
  • Il 27 gennaio, dalle 10 alle 19, nello scalo dell’ex Stazione ferroviaria di piazza Borgo Dora, spettacolo teatrale teatrale "La memoria rende liberi"
  • Martedì 27 gennaio, in collaborazione con Aiace, due film per le scuole

Link associati

Contatti

0115757319 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su twitter @crpiemonte
Seguici su facebook @crpiemonte