Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Provvedimenti di fine anno


Foto del comunicato stampa

Durante l’ultima seduta del 2014 del Consiglio regionale sono stati approvati tre provvedimenti: l’esercizio provvisorio, il modello degli statuti delle Atc e la nuova denominazione del Comune di Castellinando (Cn).

Per consentire l’esame completo della manovra di bilancio per l’anno finanziario 2015, l’assessore al Bilancio Aldo Reschigna ha chiesto l’autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio per i primi tre mesi del nuovo anno. L’esercizio provvisorio del bilancio della Regione Piemonte, fino al 31 marzo 2105, è stato approvato dall’Aula a maggioranza.
Il bilancio provvisorio permette di impegnare le somme necessarie per un massimo di un dodicesimo al mese. Restano escluse da questo regime le spese obbligatorie, le spese per interventi collegati alle calamità naturali, quelle per la tutela dell’incolumità pubblica, per la copertura di contratti già stipulati, per i trasferimenti necessari al settore sanità, per il pagamento di residui perenti agli effetti amministrativi reclamati dai creditori, nonché i trasferimenti finanziari al Consiglio regionale e le somme da ripartire tra le Province per garantire la continuità dell’esercizio delle funzioni conferite.
Il provvedimento è stato illustrato in aula dai relatori Valter Ottria (Pd), per la maggioranza, e Massimo Berutti (Fi) e Davide Bono (M5S) per l’opposizione.

È stata approvata anche una deliberazione, su proposta della Giunta, che adegua gli statuti tipo delle Agenzie territoriali per la casa (Atc) alla nuova legge 11/2014, che ha accorpato le agenzie. L'assemblea ha respinto due emendamenti del consigliere Maurizio Marrone (FdI) che prevedevano di inserire negli statuti Atc il metodo dell'autorecupero del patrimonio di edilizia sociale adibito a residenza. Peraltro la Giunta ha assunto l'impegno ad affrontare l'argomento in un testo legislativo in corso di predisposizione, già calendarizzato in Commissione Urbanistica, come ha precisato la presidente Nadia Conticelli (Pd). Su questo tema sono intervenuti nel dibattito anche i consiglieri Marco Grimaldi (Sel) e Gian Luca Vignale (Fi).

Infine l'assemblea, all'unanimità, ha votato la delibera che cambia il nome del Comune di Castellinaldo (Cuneo) in "Castellinaldo d'Alba".

Esaurito l’ordine del giorno, la seduta della giornata di domani, 30 dicembre, è stata sconvocata. La prossima seduta del Consiglio regionale si terrà nel pomeriggio di martedì 13 gennaio 2015.

 

I fatti in breve

  • Approvato l'esercizio provvisorio del bilancio per tre mesi
  • Adeguati gli statuti delle nuove Agenzie per la casa (Atc)
  • Nuovo nome per il Comune di Castellinaldo d'Alba