Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Commemorato Giovanni Furia

Foto del comunicato stampaIl presidente del Consiglio regionale, Mauro Laus, ha ricordato, aprendo la seduta del 30 settembre, Giovanni Furia, scomparso il 13 settembre scorso.
“Nel 1970, con la costituzione delle Regioni – ha affermato il presidente dell’Assemblea - è stato eletto nel Consiglio regionale del Piemonte per il Partito Comunista, circoscrizione di Torino e, dal 1972 al 1983, è stato deputato della Repubblica Italiana”.
La lunga militanza politica che portò Giovanni Furia dal sindacalismo, alla politica nei suoi vari livelli, locale, regionale e nazionale, era iniziata a soli sedici anni.
“Nato l’11 novembre 1928 a Vallemosso (Vc) – ha spiegato il presidente Laus - nel 1944 insieme ad alcuni giovani compagni di lavoro della Fila di Coggiola partecipò alla costituzione del fronte della gioventù, di cui in seguito fu segretario. Nel ‘45 aderisce al Pci del quale in breve diventa segretario della sezione di Coggiola, responsabile della Valsessera”.
Ai funerali di Giovanni Furia, che aveva sempre coltivato il legame con l’Assemblea piemontese, partecipando all’attività dell’Associazione ex consiglieri, svoltisi a Biella il 15 settembre scorso, era presente una rappresentanza del Consiglio regionale.
A due dei tre figli e un nipote, intervenuti in Aula per la cerimonia, il presidente e tutti i consiglieri presenti hanno potuto formulare direttamente le condoglianze.
La cerimonia si è chiusa con un minuto di raccoglimento in onore di Giovanni Furia.

abruno