Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Per la Montagna e l'Agricoltura


Foto del comunicato stampa Nella seduta pomeridiana del 7 agosto, gli assessori Alberto Valmaggia (Montagna) e Giorgio Ferrero (Agricoltura), hanno presentato alla terza Commissione, presieduta da Raffele Gallo, i rispettivi programmi di lavoro e il Piano di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020.

Valmaggia, nel sottolineare come la montagna non vada “considerata una riserva indiana, ma debba essere oggetto di un’attenzione trasversale da parte di tutti gli assessorati”, ha esposto il Psr, che parte dall’attuazione delle misure previste dal piano di sviluppo rurale 2007-2013. Verrà gestito il processo di liquidazione delle Comunità montane e si valorizzerà il patrimonio escursionistico regionale. Inoltre, si punta al mantenimento dei servizi essenziali nelle zone montane. È prevista un’attività di riforestazione e si proseguirà con la cooperazione transfrontaliera Interreg tra Italia e Francia.

Ferrero ha poi presentato il Psr dell’Agricoltura, che prevede anche in questo caso la gestione della programmazione 2007-2013, oltre alla tutela e alla gestione della fauna selvatica, alla valorizzazione del sistema agroalimentare e alla tutela dei relativi prodotti. Inoltre, si pensa a un cofinanziamento pubblico privato per il sistema agroindustriale, cooperativistico e le filiere agroalimentari. Per le produzioni zootecniche si lavorerà sulla selezione, sul supporto delle emergenze sanitarie e sul rispetto delle regole di produzione (quote latte); per le colture agrarie, particolare attenzione sarà data al materiale cementiero, alla premoltiplicazione del materiale viticolo, frutticolo e orticolo. Al centro dell’azione ci sarà l’agricoltura sostenibile e quindi la razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse naturali.

I fatti in breve

  • Gli assessori Valmaggia e Ferrero hanno presentanto le linee d'indirizzo per la nuova legislatura.
  • Grande attenzione verrà dedicata alla valorizzazione del patrimonio escursionistico regionale.
  • Previsti incentivi per l'agricoltura sostenibile e la razionalizzazione dell'uso delle risorse naturali.

Contatti

0115757117 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su twitter @crpiemonte
Seguici su facebook @crpiemonte