Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Nuove tappe di Voci dei luoghi


Foto del comunicato stampa

Continua fra le valli e le province piemontesi la rassegna Voci dei luoghi, promossa dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, in collaborazione con l’Uncem Piemonte e con il patrocinio del Consiglio provinciale di Torino, per riflettere su un capitolo importante della nostra storia recente.
Sabato 2 agosto la Compagnia 3001 porterà in scena La ragazza partigiana a Boccioleto (Vc).
La pièce racconta l’intensa vicenda umana di Elsa Oliva, partigiana a cui fu affidato il comando di una squadra della brigata partigiana “Franco Abrami”. Coraggiosa combattente fra le montagne della Valdossola, lasciò anche appassionanti scritti sostenuti dall’idealismo e dall’ impegno civile.
Lo spettacolo si svolgerà al Centro sportivo comunale e avrà inizio alle 21.
Domenica 3 agosto invece sarà la volta dell’Accademia dei folli con Ultimo viene il gatto. Quando la Resistenza diventa fiaba, che verrà rappresentato al Parco comunale di Coazze (To), dalle 21, alla presenza di Nino Boeti, vicepresidente del Consiglio regionale. Filo conduttore dello spettacolo è la favola come filtro per meglio comprendere la realtà. Sullo sfondo ci sono boschi, nascondigli, uomini armati, inseguimenti che, attraverso suggestioni favolistiche, fanno emergere la storia reale della Resistenza e di chi ha combattuto per la liberazione del proprio paese dall’oppressore.

ecorreggia

 

I fatti in breve

  • Prosegue con due nuovi appuntamenti la rassegna Voci dei luoghi, promossa dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale.
  • Sabato 2 agosto alle 21, a Boccioleto (Vc), la Compagnia 3001 porterà in scena La ragazza partigiana.
  • Domenica 3 agosto alle 21 l’Accademia dei folli presenterà Ultimo viene il gatto. Quando la Resistenza diventa fiaba, al Parco comunale di Coazze (To).

Link associati

Contatti

0115757738  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su twitter @crpiemonte
Seguici su facebook @crpiemonte