Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Due delegazioni ricevute in Consiglio

Foto del comunicato stampa Cuneo-Nizza: una delegazione del Comitato difesa ferrovie locali

Stanziamento da parte del governo dei 29 milioni di euro necessari alla manutenzione della parte francese della linea ferroviaria Cuneo-Nizza che, in base al trattato internazionale del 1970, spetta al nostro paese; trasferimento di un numero adeguato di Intercity dalla Torino-Genova alla Torino-Cuneo-Ventimiglia; una corsa infrasettimanale che si alterni alle attuali due, non solo nel fine settimana; riattivazione del deposito di Cuneo: sono le richieste avanzate dalla delegazione del Comitato difesa ferrovie locali di Cuneo, ricevuta a Palazzo Lascaris al termine dei lavori dell’aula di martedì 29 luglio dal vicepresidente del Consiglio regionale Nino Boeti, alla presenza dell’assessore ai Trasporti Francesco Balocco.
All’incontro erano presenti i consiglieri regionali Davide Bono, Mauro Campo, Francesca Frediani e Federico Valetti (Movimento 5 Stelle), Paolo Allemano e Nadia Conticelli (Pd), Carla Chiapello (Moderati), Francesco Graglia (Forza Italia), Marco Grimaldi (Sel).
L’assessore Balocco, che domani incontrerà a Ventimiglia l’assessore ai Trasporti della Liguria e l’omologo della regione Paca proprio per discutere della Cuneo-Nizza, ha dichiarato di condividere gli obiettivi del Comitato, apprezzando il modello di concertazione sul territorio e di confronto istituzionale con cui si sta affrontando la questione, modello che verrà riproposto anche in altre zone del Piemonte.


I Cobas chiedono un sostegno al reddito per i disoccupati

“Da due anni i 214 mila disoccupati del Piemonte chiedono un sostegno al reddito e aspettano di sapere quali sono stati i risultati del Piano per l’occupazione”.
Con queste parole Francesco Latorraca (Sicobas Torino) ha presentato al vicepresidente del Consiglio regionale Nino Boeti e all’assessore al Lavoro Gianna Pentenero l’appello firmato da 2 mila persone che chiede “fondi regionali per garantire un sostegno al reddito minimo vitale per tutti i disoccupati”.
L’assessore Pentenero ha ipotizzato la costituzione di un fondo, in collaborazione con i privati, ed ha sottolineato la possibilità di avvalersi di stanziamenti della Comunità europea per i giovani disoccupati tra i 15 e i 29 anni e per i percorsi di formazione gratuiti.
Erano presenti i consiglieri: Davide Bono, Mauro Campo, Francesca Frediani e Federico Valetti (Movimento 5 Stelle), Nadia Conticelli (Pd), Marco Grimaldi (Sel).

emaccanti
fcalosso