Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Passeggiata partigiana a Vinchio (AT)

Foto del comunicato stampa Sabato 24 agosto a Vinchio, sulle colline tra Asti e Nizza Monferrato, si svolge una passeggiata celebrativa in occasione del 70° anniversario della Liberazione.
Storia e memoria della Resistenza e della deportazione si uniscono alla letteratura ed al teatro con gli scritti di Davide Lajolo, scrittore, giornalista, politico, comandante partigiano con il nome di “Ulisse”, nato nel paese astigiano nel 1912 e morto a Milano nel 1984.

L’iniziativa è realizzata dalla Casa della Memoria di Vinchio in collaborazione con l’istituto storico della Resistenza di Asti ed il Comitato regionale Resistenza e Costituzione.

Il programma prevede il ritrovo alle 16 in piazza del Municipio a Vinchio. Alle 16.30 parte la camminata che toccherà innanzitutto Casa Benzi, dove abitava Vittorio Benzi che nel 1944, a 17 anni, venne deportato e ucciso a Mauthausen. Qui si terrà la prima azione teatrale, a cura del Teatro degli Acerbi, tratta dal diario di Carlo Lajolo, cugino di Davide, che tornò superstite dal campo di sterminio nazista di Mauthausen e scrisse “Morte alla gola”.
Alle 17.30 tappa a San Michele, il “bricco dei 50 anni” di Lajolo, per alcune letture e un piccolo rinfresco.
Alle 18.45 arrivo alla frazione Noche per una rappresentazione teatrale intitolata “I partigiani come talpe”, tratta dal racconto di Davide Lajolo “La tana”, con la partecipazione dei ragazzi della Scuola Primaria Rio Crosio di Asti.
Alle 19.30, sempre a Noche, “I Vinti vanno alla Guerra”, pièce teatrale tratta dallo spettacolo “Il mondo dei vinti” di Luciano Nattino.
Alle 20.15 “La guerra tra le vigne: Gino Marino colpito a morte”, lettura e azione scenica del Teatro degli Acerbi dalla testimonianza di Natale Pia “Fino a quando cadrà la neve”.
Dalle 21 servizio navetta per il ritorno in paese.Tra le 16 e le 20 sarà disponibile la visita guidata alla Casa della Memoria di Vinchio.



fcalosso