Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Ricordato Vittorio Beltrami

Foto del comunicato stampa “Vittorio Beltrami è ricordato da coloro che collaborarono con lui e gli sono stati colleghi in Consiglio e in Giunta, per essere stato una persona corretta con un garbo d’altri tempi, tenace, orientata al bene comune, capace di ascoltare, rigorosa nelle proprie iniziative che sempre corrispondevano a una precisa ispirazione ideale, a valori di rispetto e correttezza, alla base di comportamenti che hanno improntato tutta la sua vita”.

Con queste parole il presidente del Consiglio regionale ha commemorato oggi in Aula consiliare la figura di uomo e di politico di Vittorio Beltrami, consigliere regionale sin dal 1970 e, dal 1985 al 1990, nella IV legislatura della Regione Piemonte, eletto suo presidente. Erano presenti alla cerimonia i figli Claudia e Gianluca e Dopo la lunga carriera politica Beltrami si è dedicato attivamente e con grande impegno alla Casa della Resistenza di Verbania-Fondotoce, istituzione che lui stesso aveva voluto con forza presentando una legge per istituirla in ricordo dell’eccidio dei partigiani.

Beltrami era nato ad Omegna (VCO) nel 1926, si è spento il 29 novembre 2012. I funerali si sono svolti in forma privata a Cambiasca il 30 novembre. Il 3 dicembre è stata celebrata una messa ad Omegna a cui ha partecipato il presidente del Consiglio regionale.
Alla commemorazione in Consiglio regionale ha partecipa la figlia Claudia con il marito e anche numerosi politici e funzionari regionali che negli anni hanno collaborato con lui. Due consiglieri regionali (sia di maggioranza che di opposizione) che sono stati particolarmente vicini alla figura politica e privata di Vittorio Beltrami, hanno ricordato in aula la sua passione civile e lo spirito di servizio con cui ha sempre svolto l’attività politica.


Beltrami presidente della Giunta


fcalosso