Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Premio San Giovanni 2013

Foto del comunicato stampa Cinque personalità che si sono particolarmente distinte nella cultura, nella scienza, nell’arte e nelle libere professioni hanno ricevuto, il 24 gennaio a Palazzo Lascaris, il Premio San Giovanni 2013, istituito dall’Associassion Piemontèisa per rendere omaggio a coloro che hanno contribuito ad accrescere il prestigio di Torino e del Piemonte.
“Un premio che nasce dalla società civile - ha sottolineato Andrea Flamini, che interpreta la maschera tradizione di Gianduja - ma che ha un importante valore pubblico, dal momento che evidenzia e riconosce i meriti e i valori di coloro che hanno reso e rendono grande il nostro Piemonte”.
Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte ha portato i saluti dell’Assemblea ai premiati e agli ospiti, tra i quali delegazioni provenienti anche da Sion e Martigny, in Svizzera, e da Chamonix in Alta Savoia (Francia).
Quella attuale è la ventiquattresima edizione del Premio, che è stato consegnato alla presenza anche di Manuela De Faveri (Giacometta) e di alcuni gruppi di figuranti in costume.

I premiati

- Arabella Cifani: critica d’arte e storia dell’arte a livello nazionale e internazionale, e coautrice della pubblicazione “Palazzo Lascaris: da dimora signorile a sede del Consiglio regionale del Piemonte”.

- Giuseppe Coppo: noto impresario piemontese nel settore dell’elettromeccanica con aziende in Italia e all’estero.

- Alessandro Fisso: partecipò alla lotta di Liberazione nel Monferrato e dopo aver dedicato la sua vita al rafforzamento della Sezione di Torino dell’Avis, ora ne è Presidente.

- Marco Patruno: redattore della testata giornalistica “Le Novelliste” principale quotidiano del Vallese che cura in particolare i rapporti con il Piemonte e Valle d’Aosta.

- Paolo Cavallo Perin: direttore S.C. di Medicina 3 presso la Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino e Primario di Diabetologia all’Ospedale Molinette.

mbocchio

Galleria fotografica