Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Gianfranco Contini, filologo ossolano

Foto del comunicato stampa Un convegno di studi, promosso dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale e dall'Associazione Casa della Resistenza di Verbania Fondotoce, si è svolto il 20 ottobre nella Casa della Resistenza (Fondotoce). Il titolo: Gianfranco Contini fra impegno politico, resistenza e rinnovamento della cultura italiana.
Il 2012 è l'anno in cui si celebra il centenario della nascita di Contini (Domodossola 4 gennaio 1912 - 1 febbraio 1990) uno dei più grandi filologi italiani che, nel 1944, partecipò all'esperienza della Repubblica partigiana dell'Ossola, durante la quale - come esponente del Partito d’Azione - redasse con il critico e docente di Letteratura Carlo Calcaterra, anch’egli ossolano, un progetto di riforma scolastica che innovava in senso democratico il nostro istituto formativo, a riprova della formidabile tensione morale e civile che lo animava.
Gianfranco Contini è stato un intellettuale di livello europeo. Riconosciuto come una delle più autorevoli personalità della critica e della ricerca storica e linguistica sulla letteratura italiana, Contini ha lasciato una traccia profonda della sua cultura e della sua capacità d’insegnamento all’Università svizzera di Friburgo, in quella di Firenze e alla Scuola Normale di Pisa. Un’opera importante, proseguita alla direzione del Centro di studi di filologia dell'Accademia della Crusca e alla presidenza della Società Dantesca Italiana come accademico dei Lincei. Per non parlare della straordinaria attività letteraria e divulgativa, dei rapporti con gli ambienti e le figure più importanti della cultura italiana del Novecento.
La prima sessione del convegno, “Tra l'Ossola e La Svizzera”, è stata aperta dagli interventi dei presidenti del Consiglio regionale Valerio Cattaneo, della Provincia Massimo Nobili e di Irene Magistrini della Casa della Resistenza di Fondotoce.
Sono seguite le relazioni di Silvano Ragozza  La formazione giovanile di Contini a Domodossola, Renata Broggini Contini in Svizzera: studi letterari e impegno politico e Mauro Begozzi La partecipazione alla Repubblica partigiana dell'Ossola e il progetto di riforma scolastica di Gianfranco Contini e Carlo Calcaterra.
Nel pomeriggio, la seconda sessione “Filologia e impegno civile”, con gli interventi di Antonella Braga Il sogno europeo. Un carteggio inedito del periodo svizzero, Alberto Cavaglion Dove va la cultura europea? La riflessione di Contini sul rinnovamento della cultura europea postbellica e Daniele Giglioli Filologia, pedagogia e impegno civile.
A cura di Riccardo Ajolfi è stata poi inaugurata la mostra filatelica dei valori e documenti originali in occasione del 68° anniversario della Repubblica partigiana dell'Ossola. La giornata si è conclusa con la proiezione del documentario Ritratto di Gianfranco Contini, a cura di Enrico Lombardi, “Nautilus". Radiotelevisione della Svizzera Italiana, 1990.

mtravaglini