Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Eliminiamo il bollino blu

Foto del comunicato stampaIl bollino blu per le auto è ormai un iniquo balzello, che comporta disagi per i cittadini senza determinare alcun reale beneficio per l’ambiente. E’ ora di abolirlo e chiederò all’Aula di pronunciarsi in tal senso”. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale Valerio Cattaneo annuncia la presentazione di un ordine del giorno, di cui è primo firmatario, sottoscritto da molti consiglieri sia di maggioranza che di opposizione, che impegna la Giunta regionale a presentare, entro tre mesi, un provvedimento per l’eliminazione del “bollino blu”, a partire già dal 2012.
“La situazione attuale è completamente diversa da quella di dieci anni fa – dice Cattaneo quando il bollino blu venne istituito. Il parco autoveicoli è stato notevolmente svecchiato, anche a seguito dei contributi per la rottamazione ripetutamente assegnati dal governo. Oggi i veicoli non catalizzati sono una percentuale decisamente bassa dei veicoli effettivamente circolanti. I mezzi di ultima generazione sono dotati di tecnologie che hanno significativamente ridotto le emissioni in atmosfera”.
Inoltre”, sottolinea ancora Cattaneo, “la revisione, che un tempo avveniva solo al compimento di dieci anni di vita, ora avviene già dopo quattro anni dalla prima immatricolazione e in seguito ogni biennio, comprendendo anche il controllo delle emissioni dei gas di scarico. Insomma, mi pare che vi siano tutte le condizioni per eliminare quella che finisce per essere un’inutile seccatura per gli automobilisti, oltre che un costo. Molti cittadini se ne dimenticano e pagano multe salate per una banale omissione. Da ultimo, siamo ormai quasi l’ultima Regione d’Italia a prevedere il controllo annuale dei gas di scarico”.
L’ordine del giorno conclude: “ritenuto che il controllo della conformità delle emissioni dei veicoli ai termini di legge in sede di revisione sia sufficiente”, si può porre termine al bollino blu, “non ravvisandone più una concreta utilità per il contenimento dell’inquinamento atmosferico”.
"Mi fa molto piacere - aggiunge il presidente - che la mia proposta sia stata già sottoscritta da oltre 50 consiglieri. Oggi nella riunione dei capigruppo si è concordato l’inserimento e approvazione del documento già nella seduta d’aula di domani. Ringrazio i colleghi che hanno deciso di sostenere questa mia iniziativa”.