Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Diventiamo cittadini europei

Foto del comunicato stampa Alla 27° edizione del concorso regionale “Diventiamo cittadini europei” hanno partecipato 89 scuole, 146 insegnanti e ben 2.749 studenti.
L’iniziativa, organizzata dalla Consulta Europea del Consiglio regionale del Piemonte, riservata agli studenti delle scuole secondarie di tutta la regione, prevedeva lo svolgimento di un elaborato su tematiche europee.
Due le tracce proposte: nella prima sono stati affrontati i rapporti fra unità nazionale italiana (di cui ricorre il 150° anniversario) e l’unificazione europea, esaminando le prospettive federaliste. Nella seconda il ruolo delle Regioni nei confronti delle istituzioni europee a fronte anche delle maggiori competenze ottenute grazie al processo di riforma federale dello Stato.
Dopo la prima selezione dei lavori, effettuata in ogni istituto, sono 1.097 i temi inviati alla Consulta Europea: 830 ( il 75,6%) relativi alla prima traccia ( unità nazionale e Unione Europea), 267 (il 24,4%) alla seconda.
Una commissione selezionerà un centinaio di studenti e individuerà una quindicina di insegnanti degli istituti distintisi per la partecipazione al concorso. I vincitori parteciperanno, tra aprile e ottobre di quest’anno, suddivisi per gruppi, ai viaggi studio presso istituzioni europee ed internazionali, ed ai seminari di formazione federalista europea di Bardonecchia e Ventotene.
Gli 89 istituti scolastici coinvolti nelle otto province piemontesi sono così suddivisi: 42 licei, 2 magistrali, 22 istituti superiori a vario indirizzo, 10 istituti tecnici commerciali e alberghieri, 8 istituti tecnici industriali, 5 istituti professionali.
Fin dalla prima edizione del 1983 ad oggi, il concorso ha consentito a migliaia di studenti di conoscere da vicino l'Europa, con i viaggi studio e la partecipazione al programma Euroscola promosso dal Parlamento Europeo.