Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Audizione associazioni disabili

Foto del comunicato stampa Si sono svolte mercoledì 9 febbraio, durante la IV Commissione (Sanità) del Consiglio regionale, le audizioni dei rappresentanti del Coordinamento interassociativo sulle tematiche delle mobilità delle persone con disabilità.
L’audizione era stata richiesta dalle associazioni, preoccupate dalle problematiche causate dall’abbassamento del livello di intervento a favore delle politiche attive per le persone disabili.
Alla seduta erano presenti Cpd (Consulta per le persone in difficoltà), Fish Piemonte (Federazione italiana superamento handicap), Apri (Associazione persone retinopatiche e ipovedenti) e Anffas (Associazione famiglie di disabili intellettivi e relazionali) che hanno sottolineato alcune criticità: stato degli stanziamenti; interventi sulla domiciliarità; riforma dei sistemi di fornitura; presa in carico dei soggetti; funzionamento dei centri regionali di supporto e riabilitazione; diritto alla mobilità e autonomia.
In particolare Giancarlo D’Errico, direttore di Anfass e segretario Fish, ha sottolineato “l’importanza che la Regione si faccia interprete delle difficoltà e delle necessità delle persone disabili nella loro totalità. Ci sono problematiche che vanno affrontate nella loro complessità”.
Il presidente della Commissione, Luca Pedrale, ha ribadito la sensibilità del Consiglio per le problematiche poste ed ha assicurato che le richieste pervenute verranno trasmesse alla Giunta ed all’Assessore competente.