Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Mostra “Tra il dire e il fare”

Foto del comunicato stampa Sarà aperta fino al 16 aprile nelle sale dell’Archivio di Stato di Torino (Piazza Castello 209) la mostra “Tra il dire e il fare. Unità d’Italia e unificazione europea: cantieri aperti”, organizzata in collaborazione con la Consulta Europea regionale. La mostra è stata inaugurata il 28 gennaio alla presenza di Mario Calabresi, direttore de La Stampa, Riccardo Molinari, presidente della Consulta Europea, Marco Carassi, direttore dell'Archivio di Stato e curatore della mostra, Angelo Benessia, presidente della Compagnia di San Paolo ed i docenti universitari Giuseppe Galasso e Massimo Salvadori.
Attraverso preziosi documenti originali, dialoghi e personaggi storici, la mostra ripercorre la straordinaria avventura che è stata l'unificazione italiana, in parallelo con il processo di costruzione dell'Unione europea.
In ognuna delle sette sale viene trattato un tema specifico (come l’economia, la cultura e l’istruzione o i diritti civili) sia per l’Italia del secondo Ottocento, che per l’Europa del secondo Novecento. La parte sull’Unità d’Italia è illustrata a partire da documenti storici originali (tra cui lo Statuto Albertino e l’atto ufficiale del 17 marzo 1861 con cui Vittorio Emanuele divenne il primo re d’Italia), mentre quella sull’Europea è basata su vivaci ricostruzioni grafiche, riproduzioni di cartografia tematica e ingrandimenti di fotografie.
Per trattare questioni storiche delicate e impegnative, la mostra utilizza tecniche che rendono gradevole la comunicazione, non mancano figure di vari personaggi (tra cui l’Italia turrita e la bella Europa, fanciulla rapita da Zeus trasformato in toro) che intervengono a commentare con ironia i temi storici.
La mostra, promossa da numerosi partner, tra cui la Consulta Europea regionale, si inserisce nell’ambito delle manifestazioni per il 150° dell’Unità d’Italia.
Rivolta in modo particolare alle scuole ma aperta a tutti, l’esposizione è visitabile all’Archivio di Stato fino al 16 aprile 2011. Orario: dalle 9 alle 18.30, dal lunedì al sabato, chiusa la domenica.
Ingresso libero.
Info: Archivio di Stato, tel. 011.540382