Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Giorno della Memoria: film e concerto

Foto del comunicato stampa Grande partecipazione da parte degli studenti delle scuole secondarie al concerto Per la vita, martedì 25 gennaio, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.
L’iniziativa è stata organizzata dai Comitati Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale e della Provincia di Torino, in collaborazione con il Goethe Institut di Torino.
Il concerto-lettura di Esther Béjarano, una delle ultime musiciste viventi dell’orchestra femminile di Auschwitz, insieme ai due figli, Edna e Joram, e al gruppo di rap/hip-hop Microphone Mafia (Kutlu e Rossi), racconta la sua esperienza e testimonia il suo impegno civile contro il razzismo e l’insorgere di moderne nostalgiche ideologie che umiliano la dignità umana.
Il concerto nasce dall’incontro di varie esperienze artistiche e di vita, quella di Esther sfuggita appena in tempo alla morte nel campo di Auschwitz, quella del rock dal repertorio di canzoni antifasciste e pacifiste dei suoi figli, e quella del rap dei Microphone Mafia che denunciano il nuovo razzismo in Germania.
Il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Placido, delegato al Comitato, e la consigliera Caterina Romeo, in rappresentanza della Provincia di Torino, hanno introdotto il concerto.
“Il concerto ‘Per la vita’ – ha sottolineato Placidosi rivolge alle nuove generazioni sperimentando e mescolando diversi linguaggi artistici. Il nostro obiettivo è ricordare le grandi tragedie del passato attraverso iniziative durante tutto l’anno, non solo il 27 gennaio”.
Lo spettacolo sarà replicato per la cittadinanza mercoledì 26 gennaio alle ore 21 al teatro Vittoria di Torino e venerdì 28 gennaio alle ore 21 al cinema teatro Alessandrino di Alessandria, in collaborazione con l’Isral.

Il vicepresidente Placido ha ricordato anche il successo dell’anteprima nazionale del film La rafle – Vento di primavera presso il cinema Romano di Torino, lunedì 24 gennaio, proiezione organizzata dal Comitato Resistenza e Costituzione in collaborazione con Aiace.
Il film rievoca attraverso gli occhi del piccolo Joseph Weismann uno degli episodi più terribili dell’occupazione nazista in Francia, noto come “rafle du Vel’ d’Hiv”: la retata di tredicimila ebrei a Parigi nell’estate del 1942.

Galleria fotografica

Altri appuntamenti

Giorno della Memoria al cinema

Iniziative a Torino e nelle province