Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Ricordato il 36° caduto in Afghanistan

Foto del comunicato stampa Il 25 gennaio, aprendo la seduta del Consiglio regionale, il presidente dell’Assemblea, Valerio Cattaneo, ha commemorato il caporalmaggiore della Julia Luca Sanna, ucciso il 18 gennaio in Afghanistan, chiedendo un minuto di raccoglimento.

Nella giornata di martedì 18 gennaio le Forze Armate italiane presenti in missione di pace in Afghanistan hanno subito una ulteriore dolorosa perdita del caporal maggiore Luca Sanna, 32 anni, in forza all’8° Reggimento Alpini di Cividale del Friuli, impegnato nell’operazione Isaf in suolo afghano dal settembre 2010.

L’uccisione del caporal maggiore Sanna è avvenuta nel corso di un agguato nell’avamposto della task force North, che costituisce un punto avanzato per il controllo del territorio nell’area della cosiddetta bolla di sicurezza di Bala Murghab, che ha reso possibile il ritorno nei propri villaggi di circa 10.000 civili afghani.

Nell’azione è stato gravemente ferito il caporale Luca Barisonzi, di vent’anni, appartenente al medesimo contingente; attualmente è ricoverato nell’ospedale americano nella base Nato di Ramstein, in Germania, dove è sottoposto alle cure necessarie.

Con profondo dolore, esprimiamo vicinanza verso i familiari del caporal maggiore Sanna, calorosi auguri per la piena guarigione del caporale Barisonzi, e rinnoviamo la solidarietà ai nostri uomini che ogni giorno rischiano la vita per garantire condizioni di sicurezza in un territorio dilaniato da continui scontri.

Prego il Consiglio di voler osservare un minuto di silenzio
”.