In questa pagina:

En Fr De Es Pt Sq Ro Ch عربي

Consiglio Regionale del Piemonte

Torino, 17 dicembre 2010

Ufficio di presidenza: conferenza stampa di fine anno

Conferenza di fine annoIl presidente del Consiglio regionale, Valerio Cattaneo, con i componenti dell’Ufficio di presidenza ha presentato il 17 dicembre a Palazzo Lascaris - nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno - il resoconto dell’attività dell’Assemblea legislativa e degli organismi consiliari dall’insediamento della IX legislatura, avvenuta il 3 maggio scorso.
Il presidente ha evidenziato la riduzione delle spese dell’Assemblea legislativa nel confronto tra il bilancio di previsione 2011 rispetto al 2010: dai 74 milioni di euro nel 2010 si è passati ai 72 e mezzo per il 2011, compresi i circa 2 milioni e 800mila euro per il completamento dell’acquisto del palazzo (ex Banco di Sicilia) adiacente Palazzo Lascaris. “L’acquisto, di complessivi undici milioni di euro che saranno ammortizzati in 17 anni con il risparmio per l’affitto dei locali per uffici e sedi dei gruppi, rappresenta una vantaggiosa forma d’investimento ed è stato finanziato totalmente con risorse del Consiglio recuperate con economie di spesa negli anni 2009 e 2010, senza alcun nuovo onere finanziario a carico del bilancio della Giunta regionale” ha precisato Cattaneo, annunciando che l’Ufficio di presidenza, d’intesa con la Giunta, sta varando una proposta di legge per ridurre le indennità dei consiglieri e assessori regionali e che verrà presto rivista anche la legge sulle incompatibilità per rendere più chiare le norme ed evitare ricorsi.
Conferenza di fine annoIl vicepresidente Roberto Placido ha sottolineato che il Consiglio regionale piemontese sarà il primo in Italia a dematerializzare il processo legislativo, completando anche l’informatizzazione dei seggi dei consiglieri in Aula e poi ha illustrato le attività svolte dal Comitato Resistenza e Costituzione a cui è delegato.
I consiglieri segretari Gianfranco Novero e Tullio Ponso hanno sintetizzato le iniziative di partecipazione rivolte al mondo della scuola e ai cittadini (Urp, Biblioteca, Ragazzi in Aula ecc.) e quelle degli organismi consultivi a cui sono delegati.
Questi in sintesi i dati dell’attività del Consiglio regionale:
49 sedute consiliari, pari a 28 giornate di lavori d’Aula;
99 progetti di legge presentati (83 proposte di legge, di cui 5 al Parlamento, e 16 disegni di legge);
12 leggi approvate (di cui 3 dalle Commissioni in sede legislativa e 1 proposta di legge al Parlamento), al 13 dicembre;
62 deliberazioni votate, tra cui 37 per le nomine in Enti vari, su 99 presentate;
139 interrogazioni e interpellanze discusse tra Aula e Commissioni su 313 presentate (di cui 12 ritirate);
152 mozioni e ordini del giorno presentati, di cui 55 approvati, 26 respinti e 6 ritirati.
Sono state complessivamente 159 le sedute delle sei Commissioni permanenti, 32 le riunioni dei capigruppo e 30 quelle dell’Ufficio di presidenza.
È cresciuto - inoltre - il numero delle leggi con le clausole valutative per il controllo sull’efficacia legislativa: sono ormai 37 le leggi con le clausole valutative e 7 i progetti di legge all’esame delle Commissioni permanenti per i quali è proposto l’inserimento della clausola.
Conferenza di fine annoPer quanto riguarda i comitati e gli organismi consultivi:
- il Comitato Resistenza e Costituzione, cui è delegato il vicepresidente Roberto Placido, ha promosso la nuova edizione del concorso di storia contemporanea per le scuole superiori e i viaggi della memoria; organizzato rassegne teatrali (“Voci dai luoghi”, sulla Resistenza) e cinematografiche (itineranti per le scuole e nell’ambito di Sotto18 Filmfestival), presentato libri e organizzato convegni;
- la Consulta Europea, cui è delegato il vicepresidente Riccardo Molinari, ha organizzato la nuova edizione del concorso per le scuole superiori Diventiamo cittadini europei, i cui vincitori prendono parte a viaggi di studio alle istituzioni europee e internazionali e ai seminari di formazione federalista di Bardonecchia e di Ventotene; tenuto corsi di aggiornamento per insegnati sulle tematiche europee; svolto conferenze sull’Europa nelle scuole e premiato i vincitori del concorso per l’ideazione del nuovo logo della Consulta;
- la Consulta Femminile, ai cui rapporti con il Consiglio regionale è delegato il consigliere segretario Gianfranco Novero, ha proseguito la diffusione sul territorio regionale degli opuscoli sulla salute e la tutela delle donne e della campagna “Amico di famiglia” per segnalare nei locali pubblici la presenza di servizi e attrezzature dedicati all’accoglienza di famiglie con bambini;
- la Consulta dei Giovani, cui è delegato il componente dell’Ufficio di presidenza Lorenzo Leardi, ha iniziato a pianificare studi e campagne di informazione sull’educazione e la sicurezza stradale e una campagna di comunicazione sui giovani e l’Unità d’Italia;
- l’Osservatorio sull’Usura, cui è delegato il componente dell’Ufficio di presidenza Tullio Ponso, ha proseguito i progetti per realizzare il microcredito in Piemonte e far conoscere i problemi legati all’usura e al gioco d’azzardo nelle scuole; bandito due concorsi: per conferire tre borse di studio a ricerche sull’usura e per l’ideazione del nuovo logo dell’Osservatorio e collabora con Libera a un’indagine sulla presenza di luoghi dedicati al gioco d’azzardo sul territorio piemontese.
Cartella stampa in formato Pdf